SPAssiamocela
haloterapia-terme-di-sale

Haloterapia: I 10 benefici della terapia del sale

In questo capitolo torniamo a parlarvi di rimedi naturali, approfondendo il tema dell’haloterapia già trattato in precedenza nell’articolo su come curare e prevenire il raffreddore.

Come ben sappiamo, l’haloterapia o terapia del sale è particolarmente indicata nel trattare i disturbi dell’apparato respiratorio, inoltre è ottima anche per migliorare l’umore e la vitalità dell’organismo.

Un aiuto completamente naturale con proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, disinfettanti e di purificazione delle energie sottili. Il metodo ideale per rinforzare il sistema immunitario, alleviare lo stress e favorire il nostro benessere generale e anche quello dei più piccoli. Già proprio così, pensate che addirittura, i bambini spesso rispondono alla terapia ancora più rapidamente rispetto agli adulti.

Haloterapia: Come funziona?

L’Haloterapia si effettua entrando in un ambiente completamente rivestito di sale, il microclima della stanza ricrea infatti quello di una grotta di sale. Le particelle di sodio micronizzato vengono rilasciate da uno speciale nebulizzatore e l’aria prodotta e che dunque si respira agisce in modo benefico sull’intero albero respiratorio.

Nella Grotta di Sale presente presso l’Hotel Terme All’Alba e Palace Meggiorato, una seduta di haloterapia per i nostri ospiti dura circa 30 minuti dando benefici simili a quelli che si hanno nei soggiorni terapeutici in località marittime. Un notevole sollievo dei sintomi, benché soggettivo, si ottiene nell’arco di almeno 3 sedute.

Per entrare nella grotta di sale non servono particolari accorgimenti e neppure un abbigliamento specifico: si rimane vestiti, preferibilmente in modo comodo.

Durante la seduta, il lento alternarsi di luci colorate, piacevoli melodie di sottofondo ed immagini a video rilassanti sono a supporto della terapia per donarvi una maggior armonia con voi stessi e con ciò che vi circonda.  

E per i vostri piccoli non c’è alcun rischio nemmeno quello di annoiarsi, potranno infatti giocare con paletta, formine e secchiello oppure guardare i cartoni animati.

Haloterapia: I 10 benefici della terapia del sale.

Come abbiamo visto, respirare ed inalare le microparticelle di sale apporta notevoli benefici per l’apparato respiratorio e non solo, le proprietà curative principali che di seguito riportiamo sono:

    1. Antibatterica, in quanto le particelle inalate vanno ad agire direttamente sui batteri, sui microrganismi e sulle sostanze “inquinanti” del tratto respiratorio favorendone l’eliminazione.
    2. Mucolitica, in quanto il cloruro di sodio stimola l’attività delle ciglia bronchiali favorendo l’espulsione del muco in eccesso.
    3. Antinfiammatoria perché è in grado di ridurre l’infiammazione polmonare migliorandone la funzione.
    4. Disintossicante, specialmente quando si è soggetti a smog, fumo o agenti inquinanti.
    5. Vitalità ed Energia, il sale infatti ha la naturale capacità di bilanciare la carica positiva del corpo legandosi agli ioni positivi in eccesso.
    6. Migliora l’umore in quanto gli ioni negativi rilasciati dal sale agiscono positivamente sul nostro umore favorendo uno stato mentale positivo e leggero
    7. Scarica l’inquinamento elettromagnetico grazie alle forze neutralizzanti del sale che annullano le dannose vibrazioni elettromagnetiche sia nell’ambiente che nel nostro corpo.
    8. Raccomandata per anziani e bambini in quanto è un trattamento non invasivo senza effetti collaterali o rischi per la salute.*
    9. Di sollievo ai disturbi della pelle quali: psoriasi, dermatiti, acne, eczema e micosi.
    10. Rimedio naturale complementare per alleviare numerose patologie tra cui: asma, allergie e riniti allergiche, bronchiti, sinusite, mal di gola, mal di testa e insonnia.

Va comunque ricordato che quella del sale è una terapia complementare in quanto aiuta a gestire e a controllare la condizione patologica, ma non dev’essere considerata un’alternativa alle cure mediche farmacologiche soprattutto in caso di patologie croniche.

L’haloterapia è sconsigliata nei casi di stati febbrili, cardiopatie e ipertensioni gravi, ipertiroidismo, epistassi recenti ed emottisi, pazienti chemioterapici.